Mantra Madre, Iniziazione del Fulmine – Milano, 17 e 18 marzo

MAY PEACE PREVAIL ON EARTH!

Vi è un filo d’oro che lega insieme la conoscenza rivelata delle origini alle tradizioni esoteriche e spirituali dei popoli, fino alla psicologia del profondo.
Il Mantra Madre è questo filo d’oro il cui valore è inestimabile.

Conoscere il Mantra Madre è una rivoluzione individuale e interiore destinata a manifestarsi in un cambiamento globale

17 e 18 marzo 2018 a Milano, Iniziazione del Fulmine
presso Hotel Melià, via Masaccio 19

Seminario con la partecipazione di Selene Calloni Williams  che terrà la parte introduttiva al seminario, tramite un intervento a distanza. Le pratiche verranno condotte dalla sua stretta collaboratrice Paola Bertoldi.

Paola ha realizzato questo breve video per spiegare cos’è il Mantra Madre.

Cos’è il Mantra Madre?

Quella del Mantra Madre è anche detta tradizione del riassorbimento del reale o del ritiro delle proiezioni.
Le pratiche del Mantra Madre, infatti, hanno la grande capacità di consentire a chi le esercita di “fare anima”. Con questa espressione intendiamo l’abilità di riconoscere che gli eventi che ci accadono sono sogni, proiezioni, immagini animiche, istintuali: noi proiettiamo ciò che abbiamo dentro ed abitiamo le nostre immagini. L’anima è l’atto stesso dell’immaginare.

Riassorbire il reale significa prendere ogni persona, cosa, luogo ed evento con il quale siamo mai venuti a contatto e riportarlo alla sua reale natura, che è immagine, sogno, apparizione. Poi significa scoprirsi sognatori del sogno e cessare di essere vittime degli eventi.

Qual è lo scopo del Mantra Madre?

Gli scopi del Mantra Madre sono molteplici, riassorbire il reale e ritirare le proiezioni, ristabilire il patto tra uomo e natura, celebrare il matrimonio mistico con il proprio sposo, la propria sposa sotterranea/celeste, cioè riunificare tutti gli opposti, sciogliere la programma inconscia che impedisce una vita piena e appagante.

Nella tradizione del Madre Madre tutto ciò si fa in modo quasi del tutto automatico. Il grande yogin Sri Aurobindo definiva “potere automatico” la capacità della vibrazione di un mantra – che è un nome, una frase, una parola o una sillaba mistica – di penetrare nel corpo, in quella che lui stesso definiva “mente delle cellule”, e di realizzare in tali profondità l’intenzione di cui esso è messaggero. Il Mantra Madre porta in sé l’intenzione dell’eudaimonia – che viene altresì definita matrimonio mistico o nozze alchemiche – e del risveglio. Percepire il buon daimon, il proprio compagno invisibile, e unirsi ad esso in un sodalizio erotico, cioè creativo -in quanto l’eros è l’energia creativa della vita- questo è lo scopo delle pratiche della tradizione del Mantra Madre.

Nella tradizione del Mantra Madre sono conosciuti, oltre al Mantra Madre propriamente detto (MM), altri mantra, come il cosiddetto Mantra Egizio (EM) che riguardano aspetti precisi dell’eudaimonia. Il Mantra Egizio, per esempio, concerne la trasmutazione del rapporto con il denaro, l’abbondanza e la fertilità.

Cosa si riceve durante i seminari?

Con il Mantra Madre puoi “riassorbire il reale”, liberarti dalla prigione del  materialismo e dell’oggettività delle cose e divenire maestro degli eventi, anziché esserne la vittima.
Il percorso di conoscenza del Mantra Madre si articola in due seminari, detti del “Diamante” e del “Fulmine”, alla conclusione dei quali si diviene “Portatori del Mantra e si ha una conoscenza completa degli insegnamenti”.
Successivamente è possibile ricevere l’iniziazione a Custode, che viene impartita una sola volta all’anno a Edimburgo e abilita a trasmettere ad altri i preziosi insegnamenti ricevuti.

Durante l’iniziazione del Fulmine, oltre a conoscere il Mantra Madre propriamente detto, apprenderai potenti rituali di auto-guarigione e di guarigione, fisica, emotiva, mentale e spirituale, che porteranno energia, gioia, piacere e creatività nella tua vita.

Orari del corso: dalle 10 alle 18-18-30 entrambi i giorni.

Non può esistere una guarigione individuale che non sia parallelamente una guarigione del pianeta. La sensazione di essere finiti e chiusi in noi stessi è del tutto ingannevole e fonte di sofferenza. È il tempo, questo, della ecologia profonda.

Post recenti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi